Intolleranza al lattosio: ecco i 3 sintomi da non ignorare assolutamente

Alcuni segnali del nostro corpo possono essere deei chiari avvertimenti di una nostra intolleranza al lattosio: ecco quali sono

Si possono dire tantissime cose circa una marea di alimenti, ma è innegabile che quelli che contengono lattosio sono sicuramente tra i più buoni.

intolleranza al lattosio
I 3 sintomi dell’intolleranza al lattosio-fonte foto Canva-tuttogratis.it

Tra i più buoni ma anche tra i più ricercati. Ma come in tutte le cose, qualsiasi tipo di abuso può far male, fino a portare a delle vere e proprie inollteranze.

O al controario, anche se assunti in piccole dosi, possono comunque darci diversi disturbi in quanto potrermmo esserne intolleranti. Ma quali sono i possibili sintomi per riconoscere una intolleranza al lattosio?

I 3 sintomi dell’intolleranza al lattosio

intolleranza al lattosio
I 3 sintomi dell’intolleranza al lattosio-fonte foto Canva-tuttogratis.it

Se notiamo, dopo l’assunzione di determinati alimenti contenenti lattosio, dei particolari sintomi che ci danno molto fastidio, potremmo essere dinanzi ad una intolleranza. È bene precisare che alla comparsa di tali sintomi, è bene recarsi subito da un medico e da uno specialista in materia.

Ma quali possono essere i sintomi più riconoscibili. I sintomi più diffusi di un’intolleranza, sono sicuramente una diarrea ricorrente, un forte dolore e tensione addominale con anche gonfiore, e nausea.

Questi sono i principali tre, a cui possono far seguito meteorismo intesinale, per diverse ore, e l’esigenza di correre in bagno, con forti spasmi al basso ventre. Ecco, già da questi eventi si potrterbbe sospettare una possibile intolleranza. Potete provare con dei sistemi per provare a sgonfiare la vostra pancia, ma sarebbero solo dei palliativi.

LEGGI ANCHE: 3 trucchi per dare la medicina ad un gatto in modo facile e sicuro!

Le cure

Se state preparando una buonissima pizza, forse è il caso di fermarvi: se siete intolleranti al lattosio potrerste non digerire la mozzarella di condimento. Per essere certi che si è sviluppati una intolleranza bisogna effettuare dei test medici, tra i più diffusi rientra il Breath Test: letteralmente il test del respiro.

Infatti è una analisi deell’arie espirata dal paziente in cura, doop l’assunzione di lattosio. La presenza di eccessivo idrogeno porterebbe a comprendere una non corretta digestione e fermentazione deella dose di lattosio non digerita. È bene quindi comprendere i propri sintomi entrro la prima mezz’ora, fino alle 3 ore successive all’assunzione di lattosio.

LEGGI ANCHE: Puoi non pagare né visite mediche e né medicine: ecco come

Vanno quindi evitati alimenti contenenti lattosio, e anche a questo proposito è bene rivolgersi ad uno specialista per una dieta precisa e mirata. Ciò permette di trovare sostituti naturali ad alimenti contenenti lattosio e compensare la loro mancanza.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK.