Asciugamani morbidi: tutti gli errori da non fare durante il lavaggio

Affinché gli asciugamani siano sempre morbidi e profumati, bisogna stare attenti perché ci sono errori che non bisogna mai commettere

Per ottimizzare le pulizie, si tende ad attingere sempre dal web. Sono infatti davvero numerose le persone che sperimentano nuovi trucchetti ed escamotage da mettere in atto per migliorare le proprie prestazioni. Si cerca infatti di capire come non perdere troppo tempo nel pulire casa, ma allo stesso tempo assicurarsi l’efficienza. C’è una Tik Toker che ci spiega, ad esempio, come pulire la lavatrice.

Asciugamani morbidi: gli errori da non fare-foto canva-tuttogratis.it

Si prende spesso ispirazione dagli orientali, un popolo sempre organizzato e guru della pulizia. I giapponesi, ad esempio, sanno come pulire lo scopino del Water senza toccarlo, oppure come avere pavimenti splendenti. I coreani, invece, sanno come realizzare un ambiente di comfort e in armonia con la natura nella propria camera da letto.

Spesse volte però, le persone, oltre a dirci cosa fare per migliorarci, ci dicono anche cosa non bisogna assolutamente fare. Ci sono orrori che spesso commettiamo solo perché non siamo consapevoli che lo siano. Pensiamo di agire nel giusto, oppure trascuriamo qualche dettaglio. Scopriamo cosa non bisogna assolutamente fare per avere asciugamani morbidi.

Asciugamani morbidi: ecco cosa non bisogna assolutamente fare

Asciugamani morbidi: gli errori da non fare-foto canva-tuttogratis.it

Per quanto possano essere puliti, gli asciugamani non sempre sono morbidi. questo succede perché commettiamo qualche errore durante il lavaggio in lavatrice. Ci sono infatti molti errori che facciamo ma che non sappiamo che stiamo commettendo. Il primo errore è quello di non sovraccaricare troppo la lavatrice, in questo modo i capi non si lavano bene. Un’altra accortezza riguarda il detersivo.

Gli asciugamani hanno un cotone tale da resistere ai detersivi solidi, ma nel caso di detersivi liquidi, bisogna sempre aggiungerne uno a base di ossigeno o additivo igienizzante. Per quanto riguarda la temperatura, invece, questa non potrà essere inferiore ai 40 gradi.

LEGGI ANCHE: Basta sprechi e detersivi nocivi: ecco il sapone che vi cambierà la vita

L’ideale è impostarla a 60 gradi. Il ciclo di lavaggio, invece, non deve mai essere a lavaggio rapido, ma sempre lunghi. Si parla di almeno 2 ore o di 1 ora e 50 minuti per garantire un livello di pulizia adeguato.

LEGGI ANCHE: Sapone liquido per il bucato: ecco come realizzarlo a casa

Inoltre come quinto orrore, c’è quello di esagerare con l’ammorbidente. Se ne utilizziamo troppo, infatti, otteniamo il risultato contrario, ovvero ingrassare la fibra.

Impostazioni privacy