Attenzione ai funghi, se noti questi 3 segnali potresti stare molto male!

Stai per cucinare un ottimo manicaretto a base di funghi ma non sai riconoscere se sono andati a male? Attenzione perché potresti dover andare all’ospedale! Ecco come riconoscere quando si possono o non si possono mangiare.

A volte non c’è niente di più soddisfacente di cucinare un bel piatto per la propria famiglia, il/la propria compagnia oppure perché no, per mangiare qualcosa di buono preparato con le proprie mani.

come riconoscere funghi avariati
Funghi: un ottimo alimento se consumati nel momento giusto. (Fonte: Canva) -Tuttogratis.it-

La cucina moderna permette di potersi sbizzarrire in tantissimi modi con un’infinità di combinazioni grazie al largo uso di cibi e spezie provenienti da tutto il mondo. Inoltre grazie anche ai programmi di cucina che si possono vedere tutti i giorni in tv, sono tantissime le persone che si sentono ispirate decidendo di impegnarsi e cucinare qualcosa per sentirsi almeno per un giorno come un grande chef. Ci sono alcuni alimenti a cui però bisogna fare particolare attenzione per non rischiare di sentirsi male. Inoltre bisognerebbe anche fare attenzione ai pomodori, infatti quello che non sai potrebbe sconvolgerti, è sconcertante

Funghi: ecco come capire se sono andati a male

come riconoscere funghi avariati
Mille varietà dalle mille caratteristiche! (Fonte: Canva) -Tuttogratis.it-

Al mondo esistono tantissimi tipi di funghi diversi e ognuno ha le sue proprietà, gusto e qualità. Purtroppo però i funghi sono anche degli alimenti molto delicati e bisogna fare particolare attenzione nel maneggiarli e nel conservarli.

LEGGI ANCHE: Devi stare molto attento alle spugnette della cucina: nessuno conosce questo retroscena

Anche se inizialmente può sembrare difficile capire se i funghi sono andati a male poiché non si ha molta esperienza con questo alimento, abbiamo 3 consigli per capire immediatamente se i funghi sono da buttare, per non rischiare di sentirsi male.

Il primo consiglio è quello di controllare se i funghi presentano delle striature, come se fossero ormai rinsecchiti. Se infatti noti che i funghi inizino ad essere raggrinziti è il segnale che stanno andando a male ma sono ancora utilizzabili.

Se invece i funghi sono viscidi al tatto e sembra ci sia uno strato simile al sapone o all’olio bisogna assolutamente buttarli, infatti se consumati in questo stato potrebbero causarti parecchi problemi di salute.

LEGGI ANCHE: Addio ai cattivi odori nel microonde grazie a un ingrediente che hai in cucina

L’ultima dritta che vogliamo darti è quella di controllare se i funghi presentano delle macchie nere, marroni o comunque anomale. Con i funghi conviene non scherzare poiché anche se presentano dei piccoli danni potrebbero facilmente deperire e non essere più commestibili. È finalmente arrivato settembre, ecco i prodotti low-cost che non possono mancare in cucina

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK