Questi cibi non vanno mai messi in frigo, nemmeno in estate: l’errore che fanno tutti

Ci sono alcuni cibi che, a dispetto di quanto pensiamo, non vanno mai messi in frigo anche quando le temperature sono alte: ecco quali sono

Quando fa caldo, e quindi soprattutto in Estate, tendiamo a mettere tutti i cibi in frigo, ma spesso sbagliamo.

cibi da non mettere in frigo
Quali cibi non mettere in frigo-tuttogratis.it-(foto fonte canva)

Con l’innalzarsi delle temperature e l’arrivo del caldo torrido, pensiamo che la soluzione per conservare al meglio i cibi sia il frigorifero, ma commettiamo un grande errore. È vero che il frigo può essere la soluzione per molte cose, soprattutto in estate, ma non è il caso del cibo. Ci sono alimenti infatti che a contatto con l’alta temperatura, invece di conservarsi meglio, tendono a marcire. La frutta e la verdura, in particolar modo, hanno bisogno di luoghi freschi ma privi di umidità. Solo in questo modo possiamo evitare che ammuffisca o marcisca in poco tempo. Scopriamo che tipo di frutta o verdura non va assolutamente messa in frigo.

I cibi da evitare di mettere in frigo

cibi da non mettere in frigo
Quali cibi non mettere in frigo-tuttogratis.it-(foto fonte canva)

I frutti di bosco, come per esempio le fragole, lamponi, mirtilli, more, non vanno assolutamente messi in frigo, soprattutto se li compriamo al supermercato. Spesso ci viene spontaneo metterli lì, perché è un luogo fresco ma in realtà così facendo tendono a marcire e ad ammuffirsi prima del tempo. C’è però un trucco per conservarli più a lungo e si chiama Termoterapia. Bisogna immergere questi frutti per 30 secondo in acqua calda, di almeno 50 gradi. Bisogna poi porre la frutta su un panno e lasciarla asciugare, e solo dopo porla in frigo. Le fragole, se si tagliano, si conservano meglio se cosparse di succo di limone.

Leggi anche-> Rincari sulla spesa: ecco 5 trucchetti geniali per risparmiare almeno il 50%

Un altro errore che commettiamo spesso è quello di mettere in frigorifero anche patate, aglio e cipolla. In realtà questi, a causa del caldo, germogliano subito, quindi il posto ideale dove conservarli è la cantina o in un luogo fresco della dispensa. Ovviamente quello che non dobbiamo assolutamente fare è esporli alla luce del sole, manco indiretta.

Leggi anche-> Come conservare gli alimenti per farli durare più a lungo

L’anguria, se non è stata ancora tagliata, bisognerebbe conservarla in un luogo fresco come la cantina o anche in frigo ma nella parte meno fredda. Se la tagliamo, un escamotage furbo per conservarla ed evitare di farla marcire è quella di eliminare la buccia e tagliarla a cubetti. Riporre poi i cubetti di cocomero in una scolapasta e inserire questa in una ciotola. Grazie alla scolapasta, potrà traspirare più aria e l’anguria si conserverà più a lungo.

Lo stesso vale anche per i pomodori, questi se messi in frigo tendono ad ammuffire prima perché non sopportano le alte temperature.