Assicurazione auto: ecco il trucco per risparmiare

Negli ultimi tempi per via dei numerosi rincari si cerca sempre di risparmiare e così anche per l’assicurazione. Ecco il trucco furbo per pagare meno con l’assicurazione

Non tutti sanno che sui costi relativi all’assicurazione, è possibile risparmiare parecchio. Scopriamo in che modo è possibile farlo e quale metodo adottare.

assicurazione auto
Come risparmiare con l’RC Auto-tuttogratis.it-(foto da pixabay)

L’ultimo periodo è stato caratterizzato da molti rincari per via dell’inflazione e della guerra. L’aumento dei costi ha interessato soprattutto le utenze come gas e luce, il carburante, i voli. Di conseguenza il costo della vita media è diventato davvero alto e si cerca di risparmiare in ogni ambito possibile. Il mercato RC Auto paradossalmente segue la scia opposta. Dal 2017 ad ora infatti i costi si sono abbassati. Almeno questo rappresenta un dato davvero positivo perché ci è stato un ribasso del 18,9%. Tuttavia grazie a degli stratagemmi, è possibile avere uno sconto ulteriore che molte compagnie tendono a nascondere.

Come risparmiare sull’assicurazione Auto

assicurazione auto
Come risparmiare con l’RC Auto-tuttogratis.it-(foto da pixabay)

Affinché si possa ottimizzare il risparmio sull’assicurazione, bisognare utilizzare uno strumento comparativo. In questo modo si va a realizzare una polizza ideale in base alle proprie esigenze. Si può acquistare sia online che fisicamente con un assicuratore. Il sito migliore attraverso il quale si possono confrontare i vari prezzi è Seguigio.it. Secondo i dati di questo portale, gli utenti che hanno usufruito di Segugio hanno avuto un grande risparmio assicurativo.

Leggi anche->Risparmi almeno 50 euro al mese con questo rimedio fantastico

Circa il 35% delle persone è arrivata anche a risparmiare il 50%. La maggior parte di coloro che confrontano le polizze lo fa pochi giorni prima della scadenza. Ma qual è il momento migliore per farlo? Per capirlo è stata svolta un’analisi. I premi relativi all’assicurazione tendono a decrescere man mano che ci si allontana dalla data di scadenza. Arrivati poi al 30/35 giorno tendono poi a risalire. Se si comparano i prezzi in base alla data di scadenza, la differenza è davvero elevata.

Leggi anche->Il modo semplice per risparmiare sulla dichiarazione dei redditi

Perché il costo tende a decrescere in base alla scadenza

Le motivazioni di fondo due. Se la distanza tra il giorno in cui si compara l’assicurazione e il giorno di scadenza è alta, cioè tipo 30 giorni, le banche date risultano incomplete. Ed è per questo che i prezzi sono più alti perché non ci sono dati sicuri. Se invece la distanza è breve, le imprese valutano questa comparazione come un sintomo di fretta o mancata organizzazione da parte dell’utente. Questo atteggiamento potrebbe rispecchiare anche il suo modo di guidare e quindi come pena c’è il prezzo più alto.