Come asciugare i panni senza asciugatrice: il metodo giapponese

Non tutti lo sanno ma si può asciugare i panni quando piove anche senza asciugatrice: grazie al metodo giapponese davvero furbo

Con l’avvicinarsi dell’inverno e l’aumento delle precipitazioni, si ripresenta il classico problema legato all’asciugatura dei panni. Se asciugare i vestiti all’interno degli ambienti domestici può portare alla diffusione di odori sgradevoli, l’asciugatrice emerge come soluzione più efficace. Questo elettrodomestico garantisce un’asciugatura rapida e mantiene l’integrità e la freschezza del bucato.

Come asciugare i panni senza asciugatrice: il metodo giapponese -foto canva-tuttogratis.it

Tuttavia, c’è una controindicazione non trascurabile: il consumo energetico. Le asciugatrici, infatti, sono note per l’importante impatto sulla bolletta elettrica. Se a ciò aggiungiamo l’attuale scenario di inflazione che ha visto crescere i costi delle utenze, l’utilizzo dell’asciugatrice diventa una decisione da ponderare.

In attesa di soluzioni più eco-sostenibili e economiche, è bene bilanciare l’uso dell’asciugatrice con metodi alternativi per gestire al meglio le spese domestiche. Un’alternativa davvero intelligente potrebbe essere quella giapponese. Sappiamo bene che questo popolo orientale è molto organizzativo ed ecosostenibile. Sono, inoltre, loro i fautori del metodo per pulire lo scopino del wc senza toccarlo. Scopriamo come fare per asciugare i panni in modo che non prendano umidità e quindi muffa.

La strategia giapponese per un’asciugatura rapida e conveniente dei panni durante l’inverno

Come asciugare i panni senza asciugatrice: il metodo giapponese -foto canva-tuttogratis.it

Tutti siamo alla ricerca di strategie per asciugare i panni più rapidamente, specialmente nei mesi freddi. Prima di tutto, è possibile adottare un semplice trucco durante la centrifuga della lavatrice. Interrompiamo la centrifuga, attendiamo il tempo di sicurezza e inseriamo nel cestello un asciugamano già secco. Poi, avviamo nuovamente la centrifuga. Questa piccola astuzia ci assicura vestiti che saranno meno umidi fin dall’inizio.

Ma i Giapponesi, noti per le loro meticolose tecniche, hanno elaborato un approccio specifico per disporre i panni sull’attaccapanni in modo da ottimizzare l’asciugatura. Dai loro calcoli emerge che, seguendo la disposizione suggerita, potremmo ridurre il tempo di asciugatura di almeno un’ora, rispetto a una collocazione casuale dei vestiti.

LEGGI ANCHE: Come pulire l’acciaio senza prodotti chimici: ecco il metodo

Questa tattica è nota come “asciugatura ad arco”: la chiave sta nell’appendere i capi più lunghi alle estremità dell’attaccapanni e, procedendo verso il centro, posizionare quelli progressivamente più corti. Osservando l’attaccapanni, i vestiti dovrebbero formare una specie di arcata. Izumi Onuki, specialista giapponese di una rinomata lavanderia, ha confermato l’efficacia di questa tecnica. Inoltre, elevando l’altura del filo su cui stendiamo, l’asciugatura avviene con maggiore rapidità.

LEGGI ANCHE: Lo sapevi che puoi pulire casa con cannella e aceto?

E per quanto riguarda gli asciugamani? Onuki suggerisce di utilizzare mollette per appendere gli asciugamani orizzontalmente dal loro lato più lungo. Poiché l’asciugatura avviene dall’alto verso il basso, questa disposizione favorisce un’asciugatura più veloce. Questo, in sintesi, è il metodo giapponese: un sistema per asciugare i panni in modo efficiente durante l’inverno, consentendoci di risparmiare e riducendo al contempo l’umidità nell’abitazione.

 

Impostazioni privacy