17.5 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
Home Bonus Buoni spesa fino a 300 euro: affrettati, scade il 30 settembre

Buoni spesa fino a 300 euro: affrettati, scade il 30 settembre

Arrivano finalmente altri buoni spesa, che arrivano fino a 300 euro: scopriamo quali sono i requisiti richiesti

Dopo gli ultimi avvenimenti, fare la spesa è sempre più difficile. Il caro vita è arrivato a colpire anche i beni primari, ovvero quelli di prima necessità.

buoni spesa fino a 300 euro
Buoni spesa fino a 300 euro: ecco quale requisito è richiesto- foto fonte canva-tuttogratis.it

Non solo il carburante e le utenze quindi, ma anche i generi alimentari sono arrivati a costare parecchio. Molte famiglie pur di risparmiare mettono in atto trucchetti ed escamotage furbi, e quindi non avere brutte sorprese a fine mese.

Anche scegliere il supermercato più conveniente è diventata una delle priorità degli italiani. Secondo una ricerca fatta da Altroconsumo, ce n’è uno in particolare che è stato considerato quello in cui si risparmia di più. Per non parlare delle offerte che ogni giorno popolano i discount.

Insomma, fare la spesa è diventata una corsa al risparmio. Ed è per questo che lo stato ha deciso di intervenire per un ulteriore bonus, quello della spesa. Solitamente o bonus vengono dati a coloro che si trovano in difficoltà finanziaria e che hanno quindi un ISEE basso. Per fare domanda dei buoni spesa, bisogna presentare la domanda entro il 30 settembre.

Buoni Spesa: quale requisito avere per richiederlo

buoni spesa fino a 300 euro
Buoni spesa fino a 300 euro: ecco quale requisito è richiesto- foto fonte canva-tuttogratis.it

Si tratta di un incentivo spesa fino a 300 euro. Parliamo di fondi stanziati dall’ex Governo Draghi che sono destinate alle famiglie che erano in uno stato di emergenza Covid. Adesso invece si cerca di affrontare il caro vita derivato dalla guerra in Ucraina.

Ci sono determinati comuni che stanno dando il via a bonus spesa dal valore di 300 euro. Tra questi c’è il comune di Valverde. Il bonus che non tiene in considerazione il reddito annuale, viene concesso per fronteggiare le emergenze e le necessità. Finanziato quindi per l’acquisto di farmaci, generi alimentari e prodotti di primaria necessità.

Per poterne beneficiare quindi, bisogna avere residenza nel comune di Valverde, non essere in possesso di un reddito continuativo e non ricevere già altri contributi di aiuto pubblico ( come Naspi, reddito di Cittadinanza, reddito di emergenza).

LEGGI ANCHE: Il Bonus Sport è fino ad esaurimento fondi: se ti affretti sei ancora in tempo

Il tutto avviene tramite una graduatoria e il contributo dipende anche e soprattutto dal composizione del nucleo familiare. Se infatti la famiglia è composta da 4 o più componenti, può arrivare fino a 300 euro.

Ecco i requisiti richiesti per ottenere i bonus spesa:

  • Essere cittadini italiani o appartenere ad uno stato aderente all’Unione Europea
  • Avere la residenza a Valverde
  • Avere un ISEE che non superi i 10.000 euro annui
  • Il valore dell’immobile non deve superare i 6.000 euro

LEGGI ANCHE: Riscaldare casa senza gas è possibile: ecco il bonus che te lo permette

La domanda potrà essere fatta entro e non oltre il 30 settembre. Si possono acquistare tutti i beni considerati di prima necessità. Alimenti, prodotti per la pulizia della casa o per l’igiene personale, o anche per i neonati. Ovviamente si tratta di buoni che possono essere spesi solo nel comune di Valverde. Si tratta di buoni non cedibili che vengono caricati direttamente sulla carta o tessera. Per fare domanda, basta compilare il modulo qui.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK.