Conosci la tecnica dei 101 desideri? Il metodo per ottenere quello che vuoi

Hai mai sentito parlare della Tecnica dei 101 desideri? É un esercizio pratico che serve a conoscere meglio te stesso, farti rendere conto di ciò che vuoi veramente e aiutarti a ottenere quello che vuoi. Provare per credere

Igor Sibaldi è uno scrittore e saggista nato a Milano del 1957, esperto di storia delle religioni e teologia.

tecnica 101 desideri
La tecnica dei 101 desideri è uno strumento utile per conoscere meglio se stessi e i propri obiettivi. Tuttogratis.it (Foto da Canva)

Una frase suggestiva a lui attribuita è la seguente: “Ogni volta che esprimi un desiderio cambi la struttura dell’Universo”. Egli, infatti, è fautore della tecnica dei 101 desideri, un esercizio intimo e personale, facile da realizzare, che vi farà conoscere meglio voi stessi,  focalizzando l’attenzione sui vostri obiettivi e sulla volontà di realizzarli concretamente, fino a farli divenire realtà. Il percorso dura un anno e avrete bisogno semplicemente di due quaderni e una penna. Pronti al cambiamento?

La tecnica dei 101 desideri di Igor Sibaldi: un viaggio dentro noi stessi, un esercizio di conoscenza e spiritualità

tecnica 101 desideri
La tecnica dei 101 desideri è uno strumento utile per conoscere meglio se stessi e i propri obiettivi. Tuttogratis.it (Foto da Canva)

Come già detto, il primo passo da compiere è comprare due taccuini, uno destinato alla bella copia, l’altro alla brutta.

LEGGI ANCHE: L’autoabbronzante fai-da-te che fa la differenza: vedrai che risultato favoloso

Su quest’ultimo quaderno abbandonatevi totalmente all’arte dei desideri. Dovrete scrivere 150 cose che volete veramente. Ci sono, però, delle regole da seguire.

Iniziate ogni frase con “Io voglio”, non “vorrei”, “mi piacerebbe”, ecc. Siate decisi! Molte persone vivono scegliendo di prendere quello che trovano, eliminando la parte attiva. Desiderare, invece, significa andare oltre il mero significato di scegliere, “significa rendersi conto che nel nostro cuore c’è qualcosa di più di quello che, per il momento, le stelle ci stanno concedendo”.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK. 

Mai usare la parola “non”. Un esempio? Al posto di “Io non voglio stare male” scrivete “Io voglio essere in buona salute”.

Pensate a obiettivi realizzabili, focalizzatevi sul fine e mai sul mezzo: inutile, per esempio, desiderare denaro. Volete una Ferrari? Scrivete questo e non “Io voglio i soldi per comprare una Ferrari”.

Altre regole sono non chiedere per gli altri ma solo per se stessi, non fate paragoni, ogni desiderio deve essere nuovo e non una ripetizione furba degli precedenti, non usare diminutivi, siate concreti, scrivete un desiderio di massimo 14 parole e non desiderare incontri amorosi con persone specifiche.

Finito di scrivere 150 desideri in brutta copia, ricopiatene 101 nell’altro quaderno e rileggeteli a voce alta almeno una volta al giorno. Man mano che si realizzeranno (perché accadrà, statene certi), cancellalateli e sostituiteli con altri che avevate escluso all’inizio.

LEGGI ANCHE: Getti ancora le bucce? Guarda qui cosa puoi farci, è geniale!

É un ottimo metodo per lavorare su se stessi e acquisire consapevolezza. Dopo un anno vedrete quanto avrete realizzato e i passi avanti che avete fatto.