Serie di sparatorie per le vie della città: quattro morti e tre feriti

Un ragazzo di 19 anni è stato arrestato dalla polizia di Memphis (Usa) perché ritenuto responsabile delle sparatorie consumatesi ieri in città e costate la vita ad almeno quattro persone.

Almeno quattro morti e tre feriti. Questo il bilancio delle sparatorie avvenute nella serata di ieri a Memphis (Stati Uniti). Un ragazzo di 19 anni, guidando per le strade della città, ha aperto più volte il fuoco seminando il terrore.

Memphis sparatorie quattro morti feriti
(Foto da Canva) – Tuttogratis.it

Scene agghiaccianti che il 19enne avrebbe ripreso e trasmesso in diretta su Facebook. La polizia ha avviato la caccia all’uomo, conclusasi poco dopo con l’arresto del presunto killer, già noto alle forze dell’ordine. Ancora da chiarire le ragioni della follia omicida.

Memphis, serie di sparatorie in città: quattro morti e tre feriti, arrestato un ragazzo di 19 anni

Memphis sparatorie quattro morti feriti
(Foto da Canva) – Tuttogratis.it

Orrore a Memphis, centro nel sudovest del Tennessee (Stati Uniti), dove nella serata di ieri, mercoledì 7 settembre, si sono registrate una serie di sparatorie. Il bilancio è di almeno quattro persone uccise (due uomini e due donne) ed altre tre rimaste ferite.

LEGGI ANCHE: Colto da un malore durante l’allenamento di calcio: 14enne muore in ospedale

Tutto sarebbe iniziato nella notte di mercoledì quando un ragazzo di 19 anni, che pare fosse già noto alle forze dell’ordine, avrebbe aperto il fuoco guidando per le vie della città. Alcune delle sparatorie, riportano vari media locali tra cui il New York Times, sono state riprese con lo smartphone dal 19enne e pubblicate in diretta su Facebook. Durante la fuga, il giovane avrebbe anche rubato un’auto ad una donna, poi uccisa.

LEGGI ANCHE: Perde il controllo dell’auto e si schianta contro un muretto: muore ragazza di 25 anni

Dopo la segnalazione, la polizia ha fatto scattare le operazioni per rintracciare e bloccare il responsabile. La caccia all’uomo è durata alcune ore e si è conclusa con l’arresto del 19enne che è stato trasferito in carcere. Ora le autorità di Memphis stanno indagando per chiarire la dinamica delle sparatorie che, riporta il New York Times, sarebbero avvenute in otto luoghi diversi e risalire al movente.

Il sindaco di Memphis, Jim Strickland, ha commentato quanto accaduto definendolo come una “furia omicida senza senso“. Il primo cittadino poi ha aggiunto come sia inaccettabile il fatto che i cittadini si siano trovati difronte ad una simile violenza.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK