Allergie di settembre: come combatterle per poter vivere serenamente

Le allergie non arrivano solo in primavera ma anche a fine estate: scopriamo come combattere le allergie di settembre
 

Con la fine dell’estate, vanno via le ore di sole, le giornate a mare, i tramonti in spiaggia, ma non di certo le allergie.

allergie di settembre
Come combattere le allergie di settembre-tuttogratis.it-(foto fonte canva)

L’estate è arrivata con un caldo afoso per via del riscaldamento globale, ed è stato davvero difficile gestire le alte temperature e l’elevato tasso di umidità. Con l’arrivo di settembre, arriva il fresco ma anche il polline e di conseguenza le allergie non vanno via, anzi vengono delle nuove.

Settembre è infatti un mese difficile per chi soffre d’allergia perché gli acari attaccano particolarmente e chi è più sensibile, soffre. Inoltre, l’autunno è il periodo stagionale in cui il tasso di umidità è molto alto e questo aumenta la concentrazione di batteri e, di conseguenza, di muffe. Quindi le allergie sono dietro l’angolo.

Ci sono inoltre delle piante tipiche di questo periodo che distribuiscono il polline come l’Ambrosia e la Parietaria. Scopriamo come combattere le peggiori allergie di settembre.

Le allergie di settembre: come combatterle

allergie settembre
Come combattere le allergie di settembre-tuttogratis.it-(foto fonte canva)
Le allergie tipiche di settembre, come detto poc’anzi, sono quelle da Parietaria e del’Ambrosia. Sono davvero fastidiose e insopportabili. Il modo migliore per combatterle è sicuramente quella di evitare l’esposizione diretta alle pianta. I sintomi tipici sono la rinite, ma soprattutto difficoltà nella respirazione, congestione nasale e mal di testa. Per le persone più sensibili, c’è anche possibilità di asma.
È una pianta che si trova ovunque, anche sui muri delle case, quindi è difficile allontanarsi. I rimedi migliori sono sempre quelli naturali e comportamenti da assumere. Tra questi, evitare passeggiate nella natura. Bisogna prestare attenzione anche all’alimentazione ed evitare alcuni alimenti.
Evitare quindi le carote, il sedano, pesche, cocomero, perché hanno proteine tipiche della Parietaria e quindi aumentano le reazioni allergiche. L’ambrosia, invece è molto diffusa al Centro-Nord d’Italia. Per contrastare le reazioni tipiche di questa pianta, dovremmo assumere atteggiamenti consoni.
Tra questi, assumere integratori, ma l’ideale è sempre rivolgersi al medico di fiducia che ci metterà in contatto con un professionista. Noi, però, potremmo adottare delle abitudini sane che riducono la sofferenza. Bisogna quindi stendere panni all’aperto, bisogna inoltre asciugare sempre tutto ed evitare condense. Impostare il condizionatore sempre a deumidificatore.