Risparmi il 65% per una caldaia nuova: bonus che in pochi conoscono

In arrivo un bonus ghiottissimo per le nostre case: sarà infatti possibile cambiare la vostra caldaia e risparmiare ben il 65%.

Grande e soprattutto ghiottissima novità in arrivo per tutti noi: si tratta del bonus caldaia, che potrebbe aiutarvi a rivoluzionare la vostra casa e non solo. 

Risparmi il 65% per una caldaia nuova: bonus che in pochi conoscono – Tuttogratis.it (cocoparisienne preso da pixabay)

La vostra caldaia è ormai vecchia, rotta e sembra essere sulla buona strada per l’abbandono? Ebbene, da oggi questo potrebbe non essere più un problema per nessuno di noi. Il motivo è semplice e per scoprirlo non dovete far altro che continuare a leggere insieme a noi di Tuttogratis.it. Quello di cui infatti stiamo parlando è il bonus per tutte le caldaie: sembra incredibile, è vero? 

Voglia di cambiamenti e rivoluzioni nella vostra casa? Da oggi è possibile grazie al bonus caldaia, con un risparmia del 65%

Risparmi il 65% per una caldaia nuova: bonus che in pochi conoscono – Tuttogratis.it (jarmoluk preso da pixabay)

Ebbene sì, noi di Tuttogratis.it siamo qui per rivelarvi un piccolo trucchetto che potrebbe aiutarvi a rivoluzionare le vostre case e non solo. E’ infatti possibile usufruire del bonus mobili ma in un modo un po’ più alternativo di quello che pensate. Ovvero, usarlo per poter sostituire la vostra caldaia. A spiegarlo è stata proprio l’Agenzia delle entrate, che ha deciso di fare maggiore chiarezza sulla questione. 

Sempre più diffusa nelle case e nelle vite di tutti gli italiani, la caldaia sta diventando via via un comfort a cui nessuno di noi riesce davvero a fare a meno. Se ultimamente però non riuscite a pensare ad altro che sostituirla, ecco che noi di Tuttogratis.it siamo qui per darvi una soluzione a tutti i vostri problemi. Grazie al bonus mobili, infatti, sarà possibile operare una piccola conversazione. Ma di cosa stiamo parlando? Il bonus mobili è stato emanato negli ultimi mesi e interesserà le nostre vite fino al 2024.

Leggi anche –> Ve la ricordate Wanna Marchi? Ecco cosa fa oggi: non ci credereste mai

Consiste, in poche parole, in una detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenuto per acquistare mobili ed elettrodomestici (dalla classe A per i forni, dalla classe E per le lavatrici, asciugatrici e lavastoviglie e classe F per i frigoriferi). 

Per poter ottenere questa detrazione, si calcola un importo di massimo dieci mila euro per il 2022, e cinque mila per il 2023 e 2024. Questa detrazione, in oltre, sarà ripartita in dieci quote annuali di pari importo. La condizione per accedervi, però, è che la data di inizio dei lavori per la ristrutturazione sia precedente rispetto a quella in cui si acquistano mobili ed elettrodomestici. Ma cosa ha a che fare questo con la possibilità di cambiare la propria caldaia?

Leggi anche –> Bologna, i consigli pratici per trovare una stanza. Provate questi trucchetti per uscire dall’incubo

Ebbene, secondo quanto decretato dall’Agenzia delle entrate, la sostituzione di una caldaia rientrare nelle manutenzioni straordinario e proprio per questo nelle agevolazioni per ristrutturazione. Anche in questo caso, però, l’inizio delle ristrutturazione deve essere precedente all’acquisto dei mobili o della caldaia in questione.