Omicidio in una villetta: 58enne uccide la moglie e chiama i carabinieri

Un uomo di 58 anni nel pomeriggio di ieri ha ucciso la moglie, sua coetanea, nella villetta in cui vivevano a Trasta, frazione di Genova. Indagano i carabinieri, allertati dallo stesso 58enne.

Ha strangolato ed ucciso la moglie, poi è uscito di casa ed ha chiamato i carabinieri raccontando quanto accaduto. Questa la drammatica sequenza del delitto consumatosi nel pomeriggio di ieri a Trasta, frazione di Genova.

Genova omicidio uccide moglie chiama carabinieri
(Sergio Pontoriero – Ansa) – Tuttogratis.it

Dopo la chiamata al 112, i carabinieri hanno raggiunto l’uomo, un 58enne, che è stato accompagnato in caserma e sottoposto a fermo. Per la donna, coetanea del marito, non c’è stato nulla da fare. Secondo quanto appurato al momento, l’omicidio sarebbe avvenuto al culmine dell’ennesima lite tra la coppia che si stava separando.

Genova, uccide la moglie in casa e chiama i carabinieri: fermato un uomo di 58 anni

Genova omicidio uccide moglie chiama carabinieri
(Djedj – Pixabay) – Tuttogratis.it

Omicidio nel pomeriggio di ieri, mercoledì 27 luglio, a Trasta, piccola frazione del comune di Genova. Un uomo di 58 anni ha ucciso la moglie, Marzia Bettino, sua coetanea, nell’abitazione in cui vivevano, una villa sita in via della Riviera, nella zona di Bolzaneto.

Il 58enne, operaio nel settore edile, secondo i riscontri dei carabinieri a cui sono affidate le indagini, come riporta la stampa locale e la redazione di Leggo, avrebbe strangolato la coniuge forse al culmine di una lite. Subito dopo, avrebbe lasciato l’abitazione ed ha iniziato a girovagare in zona chiamando poi i militari dell’Arma a cui ha raccontato quanto accaduto.

LEGGI ANCHE: Giovane madre uccisa nella sua abitazione: indaga la Polizia

Immediato l’intervento dei carabinieri che hanno rintracciato l’uomo e lo hanno accompagnato in caserma, dove è stato interrogato. Ora si trova in stato di fermo. Nulla da fare, invece, per la donna, trovata senza vita in casa, dove sono scattati gli accertamenti della Scientifica, giunta sul posto.

LEGGI ANCHE: Tragico incidente stradale: Roberto perde la vita a soli 23 anni

Ora gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Federico Panichi, stanno cercando di chiarire i contorni della vicenda per determinare la dinamica dell’omicidio e risalire al movente. Pare, scrive Leggo, che quella di ieri sia stata l’ennesima lite tra i due coniugi che si stavano separando. Al momento della tragedia nella villetta non erano presenti i due figli della coppia.