Orrore in un appartamento: giovane donna uccisa a coltellate

Una giovane dona di 34 anni sarebbe stata uccisa a coltellate questa mattina nella sua abitazione di Cadorago, in provincia di Como: fermato il compagno.

Orrore a Cadorago, in provincia di Como, dove questa mattina all’alba una giovane donna di 34 anni è stata trovata morta all’interno dell’abitazione dove viveva. L’allarme è scattato quando alcuni vicini di casa hanno sentito la donna litigare con il compagno ed hanno chiamato le forze dell’ordine.

Cadorago donna uccisa fermato compagno
(Foto da Canva) – Tuttogratis.it

Sul posto è arrivato lo staff medico del 118 ed i carabinieri che hanno trovato la 34enne riversa ormai senza vita in bagno. Dai primi riscontri sembra che la vittima possa essere stata uccisa con diverse coltellate. Il convivente è stato fermato dai militari dell’Arma che ora indagano sul caso.

Cadorago, giovane donna di 34 anni uccisa in casa a coltellate: fermato il compagno

Cadorago donna uccisa fermato compagno
(Foto da Canva) – Tuttogratis.it

Intorno alle 5 di questa mattina, lunedì 25 luglio, una donna è stata trovata senza vita in casa a Cadorago, piccolo centro in provincia di Como. Si tratta di una 34enne di cui, però, non si conoscono ancora le generalità.

L’allarme è scattato, secondo le primissime informazioni, riportate dalla stampa locale e dalla redazione de Il Corriere della Sera, quando alcuni vicini avrebbero sentito la donna litigare con il compagno ed avrebbero chiesto l’intervento dei soccorsi.

LEGGI ANCHE: Giovane madre travolta da un’auto: lascia due figli piccoli

Presso l’abitazione, sita in via Leopardi, sono arrivati l’equipe medica del 118 ed i carabinieri della Compagnia di Cantù. Purtroppo per la 34enne, trovata riversa in bagno, era ormai troppo tardi: i medici hanno potuto solo constatarne il decesso. Da quanto appurato sino ad ora, scrive Il Corriere, sul corpo sarebbero state trovate ferite compatibili con un’arma da taglio. Si ipotizza, dunque, che possa essere stata accoltellata ripetutamente al culmine di una lite con il compagno. L’uomo, un 37enne, si trova ora in stato di fermo e sospettato dell’omicidio.

LEGGI ANCHE: Tragedia durante un torneo di calcetto: ragazzo si accascia in campo e muore

A stabilirlo con precisione saranno ora gli accertamenti e le indagini degli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Mariano Fadda. Al vaglio degli inquirenti, che stanno ascoltando alcuni testimoni, anche il movente del delitto: non si esclude possa essere legato alla gelosia.