Bici investita da un’auto: morto ragazzo di soli 16 anni

Un ragazzo di soli 16 anni è morto dopo essere stato travolto da un’auto mentre si trovava a bordo della sua bicicletta: la tragedia sotto gli occhi degli amici.

Aveva solo 16 anni il giovane che nella serata di ieri – domenica 17 luglio– ha perso la vita in un tragico incidente sulla strada provinciale 42 a San Benedetto del Po (Mantova). Il ragazzo si trovava in sella alla sua bici quando un’auto condotta da una donna, poco dopo la mezzanotte, lo avrebbe travolto uccidendolo.

San Benedetto del Po morto ragazzo incidente bici
(Foto da Canva) – Tuttogratis.it

Per l’adolescente, purtroppo non ci sarebbe stato nulla da fare: sarebbe morto sul colpo. Sul luogo teatro della tragedia intervenuti anche i carabinieri che adesso dovranno ricostruire l’esatta dinamica del sinistro ed accertare eventuali responsabilità.

Mantova, auto travolge ragazzo di 16 in bicicletta: adolescente muore sul colpo

San Benedetto del Po morto Kharamveer Singh incidente bici
(ADMC – Pixabay) – Tuttogratis.it

Si chiamava Kharamveer Singh il ragazzo di 16 anni che ieri sera ha perso la vita dopo essere stato travolto da un’auto mentre era a bordo della sua bicicletta.

Stando a quanto riferiscono numerose fonti locali ed i colleghi Brescia Today, l’adolescente in compagnia di alcuni amici stava pedalando lungo la strada provinciale 42 nel territorio di San Benedetto del Po, in provincia di Mantova, quando una Toyota Rav 4 lo avrebbe investito.

Al volante una donna e nell’abitacolo pare altri due passeggeri. Secondo una prima ricostruzione la strada sarebbe stata al buio, non era illuminata. L’automobilista non si sarebbe accorta del ragazzo il quale non è chiaro se stesse tornando a casa o si stesse dirigendo in un locale della zona nei pressi del fiume.

LEGGI ANCHE: Moto si schianta sul lungomare: morta una coppia di fidanzati

La Toyota, che avrebbe colpito l’adolescente in pieno scaraventandolo nel fossato accanto la strada, in un primo momento non si sarebbe fermata salvo poi tornare sul luogo dell’incidente in un secondo momento. Attualmente al vaglio delle forze dell’ordine l’esatta dinamica dell’accaduto. Non è escluso, riferisce Brescia Today, che possa esserci stato un cambio di guidatore tra il momento dell’impatto ed il ritorno sulla scena. Un’ipotesi emersa all’esito dell’audizione dei due ragazzi che si trovavano in compagnia della vittima.

LEGGI ANCHE: Cadavere di un ragazzo trovato in strada: si indaga per omicidio

Bisognerà, tuttavia, attendere l’espletamento di ulteriori indagini per maggiori dettagli. Attualmente il corpo dell’adolescente si trova presso l’ospedale Carlo Poma di Mantova a disposizione delle autorità che potrebbero disporre l’esame autoptico.