Punto da un’ape mentre passeggia: uomo muore davanti alla moglie

Un uomo è morto dopo essere stato punto da un’ape mentre passeggiava in compagnia della moglie a Capriolo (Brescia): inutili i tentativi di soccorso.

Un uomo stava passeggiando in compagnia della moglie all’interno del comune di Capriolo quando, dopo aver attraversato il ponte che divide le province di Bergamo e Brescia, è stato punto da un’ape.

Capriolo punto ape morto uomo 68 anni
(Myriams-Fotos – Pixabay) – Tuttogratis.it

Immediatamente avrebbe iniziato a sentirsi male, non riuscendo a respirare. La donna avrebbe subito lanciato l’allarme, purtroppo però ogni tentativo di salvargli la vita è stato vano. L’uomo è deceduto per shock anafilattico. Domani si terranno i funerali.

Capriolo, uomo muore a causa della puntura di un’ape sotto gli occhi della moglie

Capriolo punto ape morto uomo 68 anni
(Mourad Balti Touati – Ansa) – Tuttogratis.it

Si chiamava Pietro Antonio Brevi il 68enne che nella giornata di ieri, giovedì 15 luglio, ha perso la vita dopo essere stato punto da un’ape.

Stando a quanto riportano fonti locali, tra cui la redazione di Brescia Today, l’uomo stava passeggiando insieme alla moglie Licia sul ponte che divide le province di Brescia e Bergamo, nel territorio del municipio di Capriolo quando – intorno a mezzogiorno- l’insetto lo avrebbe punto.

LEGGI ANCHE: Terribile frontale tra auto e scooter: 42enne muore mentre va a lavoro

Brevi avrebbe immediatamente accusato un malessere, manifestando serie difficoltà a respirare. La moglie, che ha assistito alla tragedia, ha cercato subito di aiutarlo, provando a tirare via dal piede il pungiglione dell’ape e contattando il numero unico per le emergenze. Al telefono, la centrale operativa, avrebbe provato a spiegarle alcune manovre di primo soccorso da praticare. Purtroppo, però, per l’uomo non c’era più nulla da fare. Sarebbe morto, infatti, in pochi minuti a causa di uno shock anafilattico.

LEGGI ANCHE: Ragazzo muore dopo un tuffo in piscina: aperta un’inchiesta

Piero lascia, oltre alla moglie Licia, la figlia Paola, la nipote Elisa e fratelli e sorelle. Non sono stati disposti ulteriori esami e la salma è stata riconsegnata alla famiglia per la celebrazione delle esequie che si terranno domani, sabato 16 luglio, alle 9:30 presso la Parrocchia di Castelli Calepio dove l’uomo viveva. All’esito della funzione la salma sarà trasportata al tempio crematorio.

La famiglia Brevi ripiomba nuovamente nel dolore. Secondo quanto riferito dai colleghi di Brescia Today, infatti, solo pochi anni fa alla coppia era morto un figlio di 28 anni.