Giovane psicologo muore in un incidente in scooter: inutili i soccorsi

Fermo piange la scomparsa di un giovane psicologo di 36 anni, deceduto la scorsa notte in un tragico incidente in scooter sulla provinciale 239. Sul posto i soccorsi ed i carabinieri. 

Un drammatico incidente è costato la vita ad uno psicologo di 36 anni la scorsa notte a Fermo. La vittima stava percorrendo alla guida del suo scooter la provinciale 239 quando improvvisamente ha perso il controllo del mezzo a due ruote che è finito sull’asfalto.

Fermo incidente scooter morto giovane psicologo
(Ansa) – Tuttogratis.it

Sul posto è arrivato l’equipaggio del 118 che ha avviato le manovre salvavita. Purtroppo, però, tutti i tentativi si sono rivelati inutili: il 36enne è morto poco dopo a causa delle gravissime lesioni riportate nella caduta dallo scooter. Oltre ai sanitari sono intervenute anche le forze dell’ordine.

Fermo, cade dallo scooter mentre percorre la provinciale: morto giovane psicologo di 36 anni

Fermo incidente scooter morto psicologo Jacopo Begoli
(Ansa) – Tuttogratis.it

È Jacopo Begoli, psicologo di 36 anni, la vittima dell’incidente verificatosi ieri notte, tra martedì 12 e mercoledì 13 luglio, a Fermo lungo la strada provinciale 239, in contrada Misericordia.

Begoli, secondo le primissime informazioni, come riportano alcuni giornali locali ed i colleghi de Il Corriere Adriatico, viaggiava alla guida del suo scooter sulla provinciale. Per cause ancora in fase di verifica, la vittima avrebbe perso il controllo del ciclomotore che è finito rovinosamente sull’asfalto.

Scattato l’allarme, sul posto si è precipitato lo staff medico del 118 a bordo di un’ambulanza. Considerata la gravità della situazione, è stata allertato anche l’elisoccorso per un eventuale trasportato in ospedale del 36enne. Purtroppo, dopo svariati tentativi di rianimazione, i soccorsi hanno dovuto gettare la spugna dichiarando il decesso.

LEGGI ANCHE: Travolto da un tir lungo l’autostrada: morto ex maresciallo dei carabinieri

Le indagini ed i rilievi di legge per capire cosa abbia provocato il sinistro sono affidati ai carabinieri, accorsi insieme al 118. Non è escluso che alla base della tragedia, scrive Il Corriere Adriatico, possa esserci l’asfalto bagnato per via della pioggia caduta nelle ore precedenti. I militari dell’Arma dovranno anche stabilire se vi possano essere altri veicoli coinvolti.

LEGGI ANCHE: Violento impatto tra auto e bici: ragazzo muore sotto gli occhi degli amici

Dolore e sconforto a Fermo per l’improvvisa scomparsa di Begoli che da anni lavorava come educatore per la Nuova Ricerca-Agenzia Res. La Cooperativa ha espresso il proprio cordoglio sulla pagina Facebook attraverso un post.