Donna trovata morta nel suo appartamento: fermate due persone

Proseguono le indagini sull’omicidio della donna di 81 anni, trovata morta nei giorni scorsi in casa a Siena: fermate due persone e denunciata a piede libero una terza.

Due persone sono state fermate ed una denunciata a piede libero nell’ambito delle indagini legate all’omicidio di Anna Maria Burrini, l’anziana di 81 anni trovata senza vita nei giorni scorsi all’interno del suo appartamento di Siena.

Siena omicidio Anna Maria Burrini fermate due persone
(Paolo Salmoirago – Ansa) – Tuttogratis.it

I fermati sono un uomo ed una donna che potrebbero far parte del giro di persone a cui la vittima avrebbe affittato delle stanze della sua abitazione. Secondo quanto emerso sino ad ora, alla base del delitto vi sarebbe un movente economico. I dettagli verranno resi noti durante una conferenza stampa in programma oggi.

Siena, omicidio Anna Maria Burrini: fermati un uomo e una donna, denunciata una terza persona

Siena omicidio Anna Maria Burrini fermate due persone
(Foto da Canva) – Tuttogratis.it

Potrebbe essere vicina la risoluzione del caso legato alla morte di Anna Maria Burrini, di 81 anni. L’anziana è stata trovata senza vita nel tardo pomeriggio di martedì 27 settembre nella sua abitazione di via Sassetta a Siena.

L’allarme era scattato quando alcuni vicini di casa avevano sentito dei rumori provenire dall’appartamento di Anna Maria ed avevano segnalato l’accaduto ai soccorsi. Al loro arrivo il drammatico ritrovamento: l’anziana riversa sul letto ormai senza vita. Dai primi riscontri del medico legale, è emerso che era stata strangolata e uccisa.

LEGGI ANCHE: Cadavere di un giovane sacerdote trovato all’esterno del cimitero: è giallo

Sono scattate, dunque, le indagini per rintracciare i responsabili del delitto che, riporta la redazione de Il Corriere della Sera, hanno portato a distanza di poco tempo al fermo di due persone, un uomo ed una donna. Denunciata a piede libero una terza. Non si conoscono ancora i dettagli sugli sviluppi che verranno resi noti in giornata in una conferenza stampa degli investigatori.

LEGGI ANCHE: Ucciso con una coltellata al petto in un parcheggio: confessa la fidanzata

Il lavoro degli inquirenti si sarebbe concentrato sul giro di persone a cui la vittima avrebbe affittato una stanza dell’appartamento, ritrovato dalla polizia completamente a soqquadro. Alla base dell’omicidio potrebbe esserci un movente economico: in passato Anna Maria, che viveva da sola, riportano i colleghi della redazione de Il Corriere della Sera, avrebbe raccontato ad alcuni conoscenti di essere stata vittima di piccoli furti.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK