Fino al 5 ottobre c’è lo sconto sul carburante: cosa succederà dopo?

Continua lo sconto sul carburante, previsto fino al 5 ottobre: ma come funziona e cosa succederà dopo: scopriamolo

Le stangate del post pandemia sono stati soprattutto i rincari. C’è stato un aumento di tutto, ma quello che ha più colpito gli automobilisti, è stato il rincaro sul carburante.

Sconto carburante fino al 5 ottobre:
Sconto carburante fino al 5 ottobre: e poi?-foto fonte canva-tuttogratis.it

Il caro vita, sta mettendo sempre più in ginocchio il nostro paese. Le famiglie faticano ad arrivare a fine mese, perché il costo della vita è veramente alto. Ad essere stati colpiti, sono anche i generi alimentari di prima necessità. Quindi si cerca sempre più di risparmiare anche al supermercato.

Tra gli aumenti, ci sono state anche le utenze, che non mirano a ridursi. Si parla addirittura di crisi energetica per via del blocco dei rifornimenti energetici dall’oriente. Quello che più ha colpito però è l’aumento del carburante che ha ridotto al limite gli spostamenti.

C’è stato però uno sconto sul carburante, che continuerà fino al 5 ottobre, ma poi dopo cosa succederà? Scopriamolo

Sconto carburante fino al 5 ottobre: ma poi?

Sconto carburante fino al 5 ottobre
Sconto carburante fino al 5 ottobre: e poi?-foto fonte canva-tuttogratis.it

Il governo ha deciso di prorogare lo sconto sul carburante per gli automobilisti, fino al 5 ottobre. Anche se c’è stato un taglio delle accise però i prezzi del Diesel continuano a salire. Sia il Ministro dell’Economia e delle Finanze, sia quello della Transizione Ecologica hanno firmato un decreto, quello Interministeriale. Grazie a questo decreto è prevista una proroga dello sconto sul carburante fino al 5 ottobre.

Lo sconto previsto è di 30 centesimi per litro di benzina, diesel, gpl, e metano. Nonostante lo sconto però il rincaro sui prezzi non sembra arrestarsi. Gli automobilisti che hanno automobili a diesel sono quelli che stanno pagando di più. Nell’ultima settimana di agosto c’è stato aumento del gasolio, arrivando ad una quota 1,80 euro. È aumentato anche il gasolio per il riscaldamento, a 1,870.

LEGGI ANCHE: Rimborso del carburante: il sistema semplice per riavere i soldi spesi

La fine dello sconto era previsto per il 20 settembre, ed è stato poi prorogato fino al 5 ottobre, quindi di 15 giorni. Per gli Assoutenti però il taglio delle accise non è abbastanza, servono infatti più aiuti e più interventi.

LEGGI ANCHE: Bonus carburante: sono 2 quindi fai attenzione o perderai la tua occasione

Si parla addirittura di speculazione perché il rialzo dei prezzi della benzina non cessa. Il Codacons ha addirittura calcolato un aumento del 20,6% in più del gasolio rispetto allo scorso anno. Per fare un pieno, c’è bisogno di quasi 16 euro in più in un anno.