Inps: il calendario completo per i pagamenti in arrivo a Settembre

L’INPS ha delle scadenze che sono davvero importanti da tenere d’occhio: ecco qui il calendario completo per i pagamenti in arrivo a settembre

Settembre è sicuramente un mese ricco di pagamenti da parte dell’INPS: infatti, dal bonus di 200 di duecento euro fino alle pensioni, il calendario è davvero pieno di date da segnare. Ci sono persone che riceveranno le somme nella data indicata e altri che, invece, potrebbero dover attendere qualche giorno in più.

Inps il calendario di settembre
Inps il calendario di settembre tuttogratis.it (foto da canva)

Cominciamo subito con le pensioni. Infatti dal primo settembre è previsto l’accredito della somma sui conti correnti per coloro che hanno un libretto risparmio, un conto corrente postale, una Postpay evolution e per i pensionati che ritirano i contanti negli sportelli Poste Italiane ATM. Come sempre, il calendario dei pagamenti delle pensioni fa riferimento alla turnazione alfabetica.

L’INPS e il calendario completo per i pagamenti di settembre

Inps il calendario di settembre
Inps il calendario di settembre tuttogratis.it (foto da canva)

LEGGI QUI: L’INPS ti paga 2 anni di disoccupazione tutti insieme: non tutti conoscono questa opzione

A partire dal giorno 10 settembre, invece, ci si può aspettare l’accredito della Naspi, o Indennità mensile di disoccupazione. Per questo pagamento non c’è una data precisa, in quanto varia a secondo del giorno di presentazione debella domanda. Un periodo di riferimento da tenere in considerazione è quello intorno alla metà del mese.

Le stesse date per la Naspi possono invece essere tenute in considerazione da chi percepisce la prestazione di d’occupazione e da chi è in Cassa integrazione ind eroga.

Sempre a settembre, torna anche la ricarica bimestrale della Carta Acquisti che viene generalmente erogata entro la prima metà dei mesi dispari. Questo contributo invece è destinato ai bambini fino a 3 anni o agli adulti con più di 65 anni, con ISEE in corso di validità inferiore a settemila euro.’importo di ogni ricarica è di ottanta euro, quindi quaranta euro al mese.

LEGGI QUI: L’INPS darà una doppia pensione: ma solo a chi rispetta questa età

In pagamento c’è anche l’Assegno unico per i figli, misura introdotta a supporto dei genitori on figli fino ai 21 anni. Il relativo pagamento è programmato a partire dal giorno 16 del mese per coloro che hanno fatto domanda a gennaio e a febbraio 2022.