Uccide la moglie a bastonate dopo una lite in casa: arrestato

Un uomo di 73 anni è stato arrestato con l’accusa di aver ucciso la moglie 74enne all’interno della loro abitazione di Venaria Reale, in provincia di Torino.

Avrebbe aggredito e ucciso la moglie 74enne con un bastone al culmine di una accesa lite all’interno della loro abitazione. Questo quanto avrebbe messo in atto nella mattinata di oggi un uomo di 73 anni a Venaria Reale, in provincia di Torino.

Venaria omicidio pensionato uccide moglie
Venaria Reale (Torino), i carabinieri davanti all’abitazione dove si è consumato il delitto (Alessandro Previati – Ansa) – Tuttogratis.it

Per la donna, all’arrivo dei soccorsi allarmati dai vicini, non c’è stato nulla da fare. Il 73enne, rimasto in casa, è stato arrestato dai carabinieri che stanno indagando per delineare i contorni del delitto e risalire al movente che avrebbe innescato la lite tra i due coniugi.

Venaria Reale, uccide la moglie a bastonate al culmine di una lite: arrestato pensionato 73enne

Venaria omicidio pensionato uccide moglie
(Foto da Canva) – Tuttogratis.it

Un orribile delitto si è consumato questa mattina, domenica 7 agosto, in un’abitazione sita in via Sandre a Venaria Reale, comune in provincia di Torino. Un pensionato di 73 anni avrebbe ucciso la moglie di un anno più anziana.

Non sono ancora emersi ulteriori dettagli sull’agghiacciante vicenda, ma, da una prima ricostruzione riportata da Fanpage, sembra che il 73enne abbia colpito ripetutamente la moglie con un bastone di legno al culmine di una violenta lite in casa. Le urla della donna ed i rumori provenienti dall’abitazione hanno destato l’attenzione dei vicini che, preoccupati, hanno immediatamente dato l’allarme.

LEGGI ANCHE: Auto con a bordo tre ragazzi finisce in un fossato: un morto e due feriti

Sul posto si sono precipitati i carabinieri della Compagnia locale e l’equipe medica del 118. All’arrivo dei soccorritori per l’anziana era ormai troppo tardi: i medici hanno potuto, purtroppo, solo appurarne il decesso. Il marito, trovato in casa, è stato arrestato e condotto in caserma per l’interrogatorio. Successivamente è stato condotto presso il carcere di Ivrea, dove ora si trova detenuto.

LEGGI ANCHE: Travolto da un’auto mentre passeggia con mamma e zie: morto bimbo di 11 anni

I carabinieri hanno rinvenuto nell’abitazione l’arma del delitto che è stata sequestrata. A chiarire il movente saranno le successive indagini degli inquirenti coordinate dalla Procura della Repubblica di Ivrea. Sembra scrive Fanpage, che la lite possa essere stata innescata da futili motivi, forse legati alla gestione familiare, ma si tratta solo di un’ipotesi al momento.