Si accascia al parco acquatico: ragazzino muore davanti al fratello e alla sorellina

Ancora da accertare le cause della morte del ragazzino di 12 anni, deceduto ieri mattina mentre si trovava presso il parco acquatico di Battipaglia (Salerno).

Si è accasciato al suolo sotto gli occhi della sorellina e del fratello mentre stava trascorrendo una giornata al parco acquatico ed è morto in pochi istanti. Questo il tragico destino di un ragazzino di soli 12 anni, deceduto sabato mattina a Battipaglia (Salerno).

Battipaglia morto ragazzino 12 anni parco acquatico
(Foto da Canva) – Tuttogratis.it

I presenti hanno subito allertato i soccorsi che si sono precipitati sul posto. Nonostante i vari tentativi di salvarlo, per il 12enne non c’è stato nulla da fare. Le indagini sono affidate agli agenti della Squadra Mobile di Salerno ed i colleghi di Battipaglia.

Battipaglia, si accascia al parco acquatico: ragazzino muore davanti al fratello e alla sorellina

Battipaglia morto ragazzino 12 anni parco acquatico
(Luca Zennaro – Ansa) – Tuttogratis.it

Si chiamava Flavio Parmendola, il ragazzino di appena 12 anni deceduto ieri mattina, sabato 30 luglio, mentre si trovava presso l’Aquafarm di Battipaglia, in provincia di Salerno.

Il 12enne era arrivato al parco acquatico insieme alla sua famiglia, residente a Pompei. Durante la mattina, scrive la redazione de Il Corriere del Mezzogiorno, Flavio si è lanciato da uno scivolo, poi avrebbe accusato un malore, ma era riuscito a raggiungere il lettino a bordo vasca. Pochi istanti dopo, ha iniziato a vomitare ed è crollato al suolo, il tutto davanti alla sorellina ed al fratello maggiore.

LEGGI ANCHE: Dramma sui binari della stazione: due ragazze travolte e uccise da un treno

Immediata la chiamata al 118: la centrale operativa ha inviato sul posto un equipaggio che ha avviato le manovre salvavita. Tutto inutile, dopo vari tentativi, i soccorritori si sono dovuti arrendere constando il decesso.

LEGGI ANCHE: Incidente in autostrada: donna muore rientrando dalle vacanze

Presso il parco acquatico sono arrivati anche gli agenti della Polizia di Battipaglia e quelli della Squadra Mobile del capoluogo di provincia campano. Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini per determinare la causa della morte del ragazzino, coordinate dalla Procura della Repubblica di Salerno. Sequestrato lo scivolo dal quale si era lanciata la vittima.

A fornire maggiori dettagli potrebbero essere i risultati dell’autopsia sulla salma. Al momento le ipotesi al vaglio degli inquirenti, riporta Il Corriere del Mezzogiorno, sono quelle di un malore improvviso o di una botta alla testa che il ragazzo avrebbe rimediato durante la discesa dallo scivolo.