Se il tuo smartphone si è bagnato non buttarlo: come salvarlo

Il tuo smartphone si è bagnato e non sai come fare? Non buttarlo, ecco come fare per salvarlo: infallibili trucchetti. 

Ormai ci sembra di vivere con l’ansia: cosa possiamo fare se, per puro caso e sfortuna, il nostro smartphone si bagna?

Se il tuo smartphone si è bagnato non buttarlo: come salvarlo – Tuttogratis.it (Pexels preso da Pixabay)

Prima di tutto, quello che non dovete mai dimenticare, è di non farvi prendere dall’ansia. Certo, è una bella sfortuna, e senza dubbio non sarà una passeggiata rimettere in sesto il vostro smartphone. Ma quello che noi di Tuttogratis.it siamo qui per dirvi è che non è ancora detta l’ultima parola. Se quindi siete terribilmente sbadati e avete fatto cadere il vostro cellulare nell’acqua, potete anche non disperarvi. Non tutto è perduto e tutto ciò che dovete fare è seguire questi semplici passaggi. 

Non temere: se il tuo smartphone si è bagnato, non tutto è perduto. Ecco cosa devi fare per salvarlo

Se il tuo smartphone si è bagnato non buttarlo: come salvarlo – Tuttogratis.it (Pexels  preso da Pixabay)

Ormai ci capita sempre più spesso. Siamo così abituati a usare il nostro smartphone come se fosse un estensione del nostro braccio, che non lo lasciamo perdere neanche per un minuto. E così finiamo, spesso e volentieri, per immischiarci in situazioni rischiose e che spesso ci portano a danneggiare senza volerlo davvero i nostri cellulari. In particolare, una delle situazioni più diffuse che si verifica è quella del cellulare bagnato. Vi cade in acqua o magari rovesciate per sbaglio un bicchiere.

A questo punto siamo portati a lasciarci andare alla disperazione. Diamo il nostro smartphone per rotto, se non addirittura distrutto, e ci prepariamo a trovare un modo per tamponare il nostro danno. Noi di Tuttogratis.it, invece, siamo qui per darvi una più che lieta notizia. Ovvero che non sempre, quando il nostro cellulare entra in contatto con dei liquidi, lo si deve considerare rotto definitivamente. Insomma, non tutto è perduto: tutto ciò che dovete fare, a questo punto, è seguire i nostri infallibili consigli. 

Innanzitutto, se volete salvare il vostro smartphone dopo l’impatto con dell’acqua, ciò che dovete fare è agire con velocità e tempestività. Più tempo passerà, infatti, più sarà difficile rimarginare il danno. Detto questo, per tanto, rimuovete la cover e tutto ciò che può essere smontato dal vostro cellulare: facendo però ben attenzione a non forzarlo nè romperlo. 

Leggi anche –> Un Posto al Sole, l’attrice spoilera tutto: panico sul web

A questo punto cominciate a tamponare quelle che sono le parti bagnate più evidenti del vostro smartphone. Fate bene attenzione a rimuovere ogni residuo di acqua. A questo punto, se il danno è limitato, allora potrete provare a riaccendere il vostro cellulare. Se invece l’acqua assorbita sarà notevole, provate ad accendere un asciugacapelli e cominciano ad asciugare in modo più profondo il vostro cellulare. 

Leggi anche –> Cattivi odori dall’immondizia? Ecco il rimedio geniale per risolvere subito il problema

Per finire, prima di provare ad accendere il vostro smartphone, inseritelo all’interno di una ciotola o una scatola di riso. Lasciatelo all’interno per mezza giornata, senza fretta. E solo a quel punto, quando sarete sicuro che il riso sarà riuscito ad assorbire in gran parte l’acqua presa, potrete provare a riaccenderlo.