Cinque eroine dei romanzi che potrebbero ispirarvi: ecco quali

Sono donne, sono forti e soprattutto sono le eroine dei nostri romanzi preferiti: ecco cinque personaggi femminili a cui ispirarci. 

Eroine femminili che ci hanno rubato il cuore e non solo: ecco i modelli che possiamo trovare tra i nostri romanzi preferiti.

Cinque eroine
Cinque eroine dei romanzi che potrebbero ispirarvi: ecco quali – Tuttogratis.it (kaboompics preso da Pixabay)

Forti e indipendenti, non hanno certo bisogno di un uomo per potersi sentire realizzare. Loro, anzi, si battono per tutto il corso delle pagine per la loro autonomia e soprattutto per salvare spesso e volentieri la loro vita da sola. Intelligenti, ironiche, coraggiose: ecco quali sono le eroine dei romanzi che dovremmo seguire come dei modelli. 

Letteratura al femminile: le eroine dei romanzi a cui possiamo ispirarci, ecco quali sono le migliori protagoniste

Cinque eroine
Cinque eroine dei romanzi che potrebbero ispirarvi: ecco quali – Tuttogratis.it (StockSnap  preso da Pixabay)

JO MARCH (PICCOLE DONNE)

Impossibile non cominciare con la femminista per eccellenza. Protagonista indiscussa della serie di libri di Louisa May Alcott, Jo March è senza dubbio un’eroina senza precedenti. Anticonformista, ribelle e soprattutto indipendente: a lei, i vincoli di una donna non sono mai stati bene, e non ha mai accettato di conformarsi alle regole. Porta allegria nella sua famiglia, è creativa e soprattutto coraggiosa: insomma, è proprio impossibile non prenderla come modello da seguire.

ELIZABETH BENNET (ORGOGLIO E PREGIUDIZIO)

Altro romanzo, altro personaggio che si aggiudica senza dubbio un posto tra le eroine della letteratura. Forte, coraggiosa e che non accetta di piegarsi ai vincoli che la società cerca di imporle. Elizabeth Bennet si presenta, sin da subito, come un personaggio brillante, intelligente e impertinente. A lei, di tenere a freno la lingua, non interessa. Né tanto meno ha intenzione di sposarsi per un mero vincolo economico, se poi all’interno del matrimonio non vi è l’amore. 

KATNISS EVERDEEN (HUNGER GAMES)

Passiamo adesso a una letteratura un po’ più contemporanea ma senza lasciare la nostra classifica delle eroine per eccellenza di questa letteratura un po’ al femminile. Coraggiosa, forte e soprattutto fiera. Katniss Everdeen, protagonista della saga distopica di Hunger Games, è disposta a tutto pur di salvaguardare il benessere dei suoi familiari. E in particolare della sua sorellina, Prim. Anche se questo vuol dire offrirsi volontaria per i giochi più temuti di sempre. Lei, a differenza di tanti personaggi femminili, non cerca l’amore: ma soltanto la salvezza e soprattutto l’indipendenza. 

BRIDGET JONES (IL DIARIO DI BRIDGET JONES)

Leggi anche –> Covid, a settembre nuovo lock-down: ecco cosa sta succedendo

Continuiamo con questa lista di eroine e passiamo ora a un tema un po’ più felice, ironico e soprattutto pasticcione. Bridget Jones è senza dubbio l’eroina in cui tutti noi ci siamo immedesimati almeno una volta. Terribilmente sfortunata, sempre pronta ad aiutarsi con l’ironia e che incarna i panni della tipica ragazza della porta accanto un po’ sbadata. In un mare di personaggi femminili con la cintura sempre più stretta e perfettamente impeccabili, Bridget Jones arriva con la sua goffaggine a rassicurarci e portare un po’ di normalità. 

Leggi anche –> Ambra Angiolini. Ricordate il suo primo film? Un capolavoro

HERMIONE GRANGER (HARRY POTTER)

Concludiamo infine con l’ultima delle eroine dei romanzi che proprio non possiamo fare a meno di indicare come nostri modelli. Hermione Grande è la strega più brillante della sua età, ma è stata anche uno dei primi personaggio femminili a dirci che non serve essere sempre le più belle per essere anche le più forti. Con il solo aiuto del suo immenso cervello, infatti, sarà proprio lei ad aiutare Harry Potter a salvare il Mondo Magico ben più di una volta.