Neonata muore pochi giorni dopo il parto: disposta l’autopsia

Tragedia a Cagliari, dove una bambina appena nata è morta il giorno dopo le dimissioni post parto: si ipotizza un decesso per cause naturali.

Sarebbe morta il giorno seguente alle dimissioni post parto nella sua culla, mentre dormiva. Questo quanto tragicamente accaduto a Cagliari ad una famiglia pakistana.

Cagliari neonata morta dopo parto
(Christian Abella – Pixabay) – Tuttogratis.it

A scoprirlo proprio i suoi genitori sconvolti per l’accaduto. L’autorità giudiziaria avrebbe già disposto l’esame autoptico che verrà eseguito nelle prossime ore, tuttavia l’ipotesi più accreditata è quella del decesso per cause naturali. Si sarebbe trattata, dunque, di cosiddetta morte in culla.

Cagliari, neonata muore subito dopo il parto: disposta l’autopsia, ipotesi morte in culla

Cagliari neonata morta dopo parto
(Foto da Canva) – Tuttogratis.it

Si sarebbero svegliati accorgendosi subito che qualcosa non andava. Una coppia di genitori, intenti a controllare la figlioletta appena nata, avrebbe notato che la bimba in culla non respirava. Immediata la chiamata ai soccorsi che, sopraggiunti presso l’abitazione della famiglia residente a Cagliari, avrebbero disperatamente cercato di rianimare la piccola di nome Anaja.

Purtroppo, stando a quanto riferito dalla redazione di Fanpage, nulla sarebbe stato possibile per salvarle la vita. Il suo cuore, a sole 24 ore dalle dimissioni post parto, avrebbe smesso di battere. Neppure tentato il trasporto in ospedale, la piccola è stata dichiarata morta sul posto.

LEGGI ANCHE: Assalito da uno sciame di insetti: uomo trovato morto in un campo

Tragico risveglio quello della coppia di origini pakistane che martedì mattina ha assistito inerme al più grave lutto che potesse colpirli.

Stando ad una prima ispezione cadaverica – riportano i colleghi di Fanpage– il medico legale non avrebbe rinvenuto alcun segno di violenza. Tuttavia l’autorità giudiziaria avrebbe comunque disposto l’esame autoptico disponendo il trasferimento della salma presso il Poloclinico di Monserrato.

LEGGI ANCHE: Giovane barista muore dopo un tuffo nel lago: il dramma davanti ai bagnanti

L’ipotesi al momento più accreditata è quella secondo la quale possa essersi trattato di SIDS (dall’inglese Sudden Infant Death Syndrome), meglio nota come morte in culla che colpisce i neonati, quasi sempre nel sonno, tra l’uno ed i cinque mesi d’età. A stabilirlo con certezza saranno, dunque, i risultati dell’autopsia che verrà effettuata nelle prossime ore.

In Italia 1 bambino su 2000 morirebbe per tale ragione rappresentando una delle maggiori cause di decessi nel primo anno di vita dei bambini.