Morta la donna più vecchia del mondo: era un’italiana di 115 anni

Morta la donna più vecchia del mondo: era un’italiana di 115 anni
  • Commenta
  • Email
  • Condividi

dina manfredini

Sono passate appena poche settimane dalla morte di Besse Cooper, che il titolo di donna più vecchia del mondo deve essere nuovamente assegnato: è infatti deceduta a Des Moines, città statunitense dello stato dell’Iowa, Dina Manfredini, che con i suoi 115 anni aveva appena conseguito il nuovo record di anzianità femminile. Come si evince chiaramente dal nome, la donna era di origini italiane, benché si fosse trasferita negli Stati Uniti in cerca di fortuna, un destino analogo a quello di altri migliaia di nostri connazionali in quell’epoca.

Nata a Pievepelago, in provincia di Modena, il 4 ottobre 1897, Dina attraversò l’Oceano all’età di 23 anni per trasferirsi con il marito Riccardo negli Stati Uniti: correva l’anno 1920, e come tutti gli immigrati giunti via nave, anche Dina approdò ad Ellis Island, e solo dopo i controlli di rito attuati dal governo statunitense, si trasferì con il coniuge a Des Moines. Nel corso della sua lunga vita, dedicata interamente alla famiglia e alla cura della casa, della quale continuò ad occuparsi fino al raggiungimento dei 90 anni, Dina ha avuto quattro figli, tre dei quali ancora vivi, sette pronipoti e dodici bisnipoti. Ed è stata proprio una sua pronipote a dare alla stampa la notizia della dipartita della donna, che oramai viveva in una casa di riposo per anziani.

Era una delle persone più straordinarie che io abbia mai conosciuto‘, ha dichiarato il parroco della zona Tom DeCarlo, con cui Dina parlava ancora in italiano. Ora che è passata a miglior vita, il titolo di donna più longeva del pianeta passa alla giapponese Jiroemon Kimura, di 15 giorni più giovane di chi l’ha preceduta. Ma Dina poteva vantare un altro record invidiabile: era infatti una delle ultime quattro persone nate in Italia sotto il regno di Umberto I, e una delle ultime 17 persone ancora vive ad essere nate nell’Ottocento. Con lei se ne va dunque una delle ultime testimonianze viventi del secolo appena trascorso.

383

mar 18/12/2012 da Giulio Ragni in anziani, Guinness dei primati, morte, record.

Commenta

Ricorda i miei dati

Inviami una e-mail quando ci sono altri commenti

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 1998-2014 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati

Tuttogratis.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08