Avere un sorriso smagliante è un desiderio di molti

Le cause sono molteplici; c’è chi da piccolo si succhiava sempre il dito e chi invece ha tenuto il ciuccio per molto tempo. La malocclusione può comportare danni da un punto di vista estetico e non solo, per questo è bene intervenire il prima possibile con un apparecchio correttivo.

Cosa scegliere per un sorriso migliore
Cosa scegliere per un sorriso migliore -Tuttogratis- 20211221

Vi ricordate gli apparecchi fissi e di ferro alle elementari e alle medie, dove si incastrava tutto quello che mangiavamo? Spesso era possibile “abbellirli” con colori diversi sulle piastrine, oppure, se si trattava di apparecchi mobili si poteva scegliere il tipo di custodia per contenerli. Ora, oltre a quegli apparecchi così vistosi è possibile sceglierne alcuni più discreti, trasparenti ed invisibili, ma quali sono i pro e i contro di un ortodonzia invisibile e quali quelli dell’ortodonzia di metallo? Vediamo cosa è meglio scegliere per noi e per i nostri bambini.

Ortodonzia visibile o invisibile? Pro e contro

Ortodonzia visibile e invisibile a confronto
Ortodonzia visibile e invisibile a confronto-Tuttogratis – 20211221

Durante la crescita, può verificarsi che i nostri denti non crescano in maniera allineata e che non sia corretto il contatto mandibolare, per questo spesso si ricorre all’utilizzo di un apparecchio odontoiatrico per correggere questi difetti. Negli ultimi anni però, va moltissimo di moda utilizzare quello trasparente, più discreto rispetto classico apparecchio con i brackets metallici, che però rimane quello più utilizzato in Italia e nel mondo. Vediamo insieme quali sono le differenze tra questi due mezzi correttivi, esaminando i pro e i contro.

LEGGI ANCHE: Energia Elettrica: 10 consigli utili per ridurre la bolletta

L’ortodonzia fissa, come abbiamo anticipato prima, è la tecnica più diffusa. Sfrutta la precisione e la forza dei brackets di metallo che sono posizionati sopra i denti. Quello che regola la “forza” dell’apparecchio è il filo odontotecnico ed è quello che viene regolato e stretto durante le sedute dal dentista. Questo metodo correttivo sicuramente non è apprezzato da tutti a livello estetico e non è semplicissimo da pulire.

LEGGI ANCHE: Buono benzina: come ottenere uno sconto sul pieno carburante

L’ortodonzia invisibile è invece meno invasiva da un punto di vista estetico, perché lascia il sorriso pulito e prevede l’adozione di mascherine trasparenti, poco visibili all’esterno, che però vanno cambiate ogni 15/20 giorni e rimosse solamente durante i pasti. I vantaggi dell’ortodonzia invisibile, sono sicuramente l’estetica e l’igiene orale, più facilitata rispetto all’ortodonzia fissa, mentre rispetto all’ortodonzia fissa il paziente è necessariamente più responsabile del risultato che otterrà. La “riuscita” del suo sorriso infatti dipenderà direttamente dalla sua costanza.