Pericolo tsunami nel Tirreno: geologo lancia l’allarme, il vulcano Marsili si è risvegliato

Pericolo tsunami nel Tirreno: geologo lancia l’allarme, il vulcano Marsili si è risvegliato

Pericolo tsunami nel Tirreno: geologo lancia l'allarme, il vulcano Marsili si è risvegliato

La terribile ondata di terremoti che sta colpendo il nostro Paese da ormai una decina di giorni è una tragedia di proporzioni immani: morti, feriti, sfollati, edifici crollati parzialmente o del tutto… rimettersi in piedi e ricominciare è dura, soprattutto perché, mentre si stava cominciando a farlo, è arrivata la seconda ondata, ieri. Pare una beffa amara, dunque, la notizia che si sta diffondendo in queste ore: le catastrofi naturali potrebbero non essere finite con i terremoti.

L’allarme infatti riguarda anche il vulcano Marsili, uno dei vulcani sottomarini che si trovano nel Tirreno: a quanto rilevato la sua attività si è risvegliata, ed ora la preoccupazione è per lo tsunami che potrebbe originarsi da una sua eruzione e conseguenti eventi franosi sui suoi versanti, onda anomala che colpirebbe le coste meridionali che si affacciano sul Tirreno, appunto.
È stato il professor Franco Ortolani, direttore del Dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio ed ordinario di Geologia presso l’università Federico II di Napoli, a notare questa attività e a lanciare l’allerta. Chiaramente è importante, pur dedicando molta attenzione a ciò che avverrà nel Marsili, evitare facili allarmismi: come ha dichiarato lo stesso Ortolani è fondamentale organizzare, nel più breve tempo possibile, dei ‘sistemi di difesa dei litorali‘. Ortolani dà un’idea di come si realizzano tali sistemi mediante uno studio approfondito pubblicato sul Portale Meteo del Mar Mediterraneo, con il quale collabora da diverso tempo.
Secondo l’idea del professore, si potrebbero sfruttare le isole dell’arcipelago delle Eolie come delle vere e proprie ‘sentinelle’, che possano preannunciare con un tempo sufficiente all’organizzazione l’arrivo dell’onda anomala. Questo studio è stato definito dal professor Ortolani in seguito al maremoto verificatosi il 30 dicembre del 2002, e che aveva colpito Stromboli, le isole nelle vicinanze e anche le coste della Sicilia vicino a Milazzo e quelle campane di Marina di Camerota. I dati raccolti in quell’occasione e pubblicati dal dipartimento di fisica dell’università di Bologna e dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma hanno rivelato come, negli ultimi duemila anni, sono stati 72 i movimenti anomali del mare che si sono abbattuti lungo le coste del nostro Paese.

Foto di lorca56.

485

mer 30/05/2012 da Gea Ferraris in Disastri naturali, Meteo, Sicilia, tsunami.

Commenti (11)

Ricorda i miei dati

Inviami una e-mail quando ci sono altri commenti

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
cristina
cristina 30 May 2012, 17:14
VA:F [1.6.5_908]
+1 Punti

Non c’è traccia di una notizia del genere…ingv…siti di geologia ecc…niente di niente…terrorismo mediatico…fareste bene ad eliminare la notizia…vergogna

Rispondi Segnala abuso
anna
anna 31 May 2012, 08:23
VA:F [1.6.5_908]
+4 Punti

perche i mass media non ne parlano non vuol dire che non possa esserci se fai una breve ricerca seria in internet vedi cose reali! io non do certezze ma sto sul chi va la!!

Segnala abuso
Misterx
Misterx 31 May 2012, 09:32
VA:F [1.6.5_908]
+2 Punti

Cristina … Non lo dicono i telegiornai e i giornali perchè sono tutti falsi e pensi che vadano a dire una cosa per allarmarci?

Segnala abuso
Davide
Davide 31 May 2012, 14:24
VA:F [1.6.5_908]
+1 Punto

Cristina sei ignorante (nel senso che ignori) se parli così! Hai una vaga idea di quanti eventi naturali (e non) capitano nel mondo e non vengono menzionati dai mass media solo per non creare allarmismi nella popolazione o più semplicemente perché non hanno ancora raggiunto un’entità rilevante da essere menzionati?
Esempio: una settimana fa c’è stata un’alluvione su al nord dove vivo io… Secondo te ne hanno parlato? Ovvio che no! Solo perché è stato un evento isolato privo di morti.. Ma ciò non significa che non sia successo o che non abbia provocato danni!
Rifletti…

Segnala abuso
Mary
Mary 31 May 2012, 00:35
VA:F [1.6.5_908]
0 Punti
Rispondi Segnala abuso
Patrizia
Patrizia 31 May 2012, 10:26
VA:F [1.6.5_908]
+6 Punti

Cristina quante cose in Italia preferiscono non dirci, parlo di andreotti berlusconi, i poltici coinvolti nella morte di Falcone e Borsellino, e questo vulcano e dall’anno scorso che da segnali forti, sai perchè non ne parlano, perchè devono parlare di Belen e Stefano e le farfalle, ste carogne ci faranno morire come topi, e non ci diranno nulla.Io non so se è vera la notizia, la mano sul fuoco per smentirla, non lo metto, tu si??

Rispondi Segnala abuso
Marco
Marco 31 May 2012, 11:11
VA:F [1.6.5_908]
+4 Punti

Il Marsili lo stanno citando ormai da giorni i soliti catastrofisti del web. Riprendono una notizia del marzo 2011 in cui il prof. Ortolani evidenzia la prossimità del vulcano Marsili. Certo, tutto può accadere, e nulla vieta di pensare che nel Mediterraneo possa verificarsi una nuova Santorini/Thera, ma non vi è alcuna relazione tra il Marsili e il terremoto dell’Emilia. Stanno riportando in modalità virale questa notizia per creare allarmismo. Mi sembra sia partita da un profilo FB “Sciopero Generale”, e ora viaggia spedita in innumerevoli blog. Si sa, più passano i giorni e più sembrerà reale. In realtà l’evento dell’Emilia si lega ai classici movimenti ciclici che interessano la catena appenninica, lo stesso vale per il Pollino. Forse dimentichiamo di avere un cavo elettrico che attraversa praticamente tutta l’Italia.

Segnala abuso
letizia
letizia 1 June 2012, 10:50
VA:F [1.6.5_908]
+1 Punto

forse il marsili non avrà alcun legame con le scosse dell’emilia e quelle del pollino ma con quelle delle isole lipari? ormai io credo solo nelle mie sensazioni!

Rispondi Segnala abuso
Nome (obbligatorio)
Nome (obbligatorio) 4 June 2012, 00:22
VA:F [1.6.5_908]
0 Punti

Concordo con Cristina parzialmente e con Marco.. Il marsili esiste, è un supervulcano attivo e Dio ci scansi e liberi da una ripresa della sua attività.. In questo momento è dormiente.. nn fa nulla e nn ci sono notizie che facciano presupporre una sua eruzione. Questa notizia viaggia sulle frequenze di chi nn ha un cavolo da fare a casa e sparla, a toglieri le case crollate.. ma la verità sta qui,,
http://old.area.fi.cnr.it/r&f/n14/marani.htm

Rispondi Segnala abuso
javier feller
javier feller 30 November 2012, 19:36
VA:F [1.6.5_908]
0 Punti

speriamo che gli scienziati abbiano l’accortezza di dire se una cosa del genere sta per accadere …. anche perche ho un figlio piccolo in sicilia , io partiro per il periodo delle feste di natale …se non succede nulla tutto ok …ma se non e’ cosi e nessuno ha informato la popolazione a , si devono augurare che non me la cavo . se la notizia imbece e’ da un orson wells moderno …allora le poso solo dire a lui come ad altri di quei fulminati …per favore non giocate con la serenita della gente ed usate questo gran bell mezzo d’internet per cose vere. buona fortuna a tutti voi altri .

Rispondi Segnala abuso
Seguici

© 1998-2014 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati

Tuttogratis.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08