Animali in letargo: tutti quelli che dormono fino alla primavera [FOTO]

Animali in letargo: tutti quelli che dormono fino alla primavera [FOTO]
  • Commenta
  • Email
  • Condividi

Foto animali in letargo

  • Animali in letargo
  • Chiocciola
  • Formicaio
  • Geco
  • Ghiro

Anche alcuni umani vorrebbero, farlo ma solo agli animali è concesso di andare in letargo nei mesi più freddi, anche se non tutti gli esemplari vivono questo periodo di “riposo” allo stesso modo. I ghiri, dormiglioni per antonomasia, si fanno delle lunghe e ininterrotte dormite, mentre altri colleghi pelosi, talvolta, si svegliano per spiluccare qualcosa di ciò che hanno raccolto durante i periodi caldi. Quali che siano le abitudini, ecco una panoramica sugli animali in letargo, dai grandi orsi fino alle minuscole formiche.

  • Animali in letargo
  • Chiocciola
  • Formicaio
  • Geco
  • Ghiro

Sono tanti e diversi gli animali in letargo, si va dalle piccolissime formiche ai grandi orsi. Tutti, però, hanno in comune l’abitare in territori con inverni più freddi. Un esempio? Gli animali della savana non vanno in letargo, ma gli abitanti dei boschi del Nord America sì, ci vanno e per lunghi mesi. Lo stato in cui cadono questi animali è una forma di quiescenza, ovvero uno stato di sospensione delle funzioni vitali fondamentali; si tratta di uno stallo reversibile, da cui gli animali in letargo si svegliano con l’arrivo della primavera. Nel letargo vero e proprio, nella forma più rigida, l’animale non si sveglia mai durante l’inverno e sopravvive grazie al grasso accumulato in estate, mentre esistono forme di ibernazione più blande, in cui gli esemplari reagiscono in modo torpido agli stimoli e talvolta, nei momenti meno freddi, possono addirittura svegliarsi e nutrirsi.

Questo è il caso degli scoiattoli, che passano i mesi meno freddi dell’anno a raccogliere cibo da accumulare nella propria tana. Sebbene passino la maggior parte dell’inverno a dormire, questi animaletti si svegliano qualche volta per mangiare le riserve accumulate. Anche gli orsi, sia i bruni che quelli polari, talvolta si svegliano durante il letargo, soprattutto le femmine, che possono partorire anche in inverno. Tuttavia, gli orsi passano i mesi freddi in uno stato di torpore e di sonno, e sopravvivono grazie ai grassi accumulati nei periodi precedenti la quiescenza.

Si parla di letargo vero e proprio per le marmotte, che passano a dormire anche sei mesi all’anno. In autunno, le marmotte chiudono l’ingresso delle proprie tane con un tappo di paglia, terriccio e rametti; lungi dal restare da soli, nella tana si raccolgono anche una quindicina di esemplari che dormono tutti insieme. Se la temperatura del riparo scende sotto i 7 gradi o in caso di bisogni fisiologici, le marmotte possono svegliarsi per brevi momenti. Gli animali in letargo per antonomasia sono i ghiri che fanno del dormire il loro stile di vita; infatti, questi gliridi non solo vanno in letargo da metà ottobre a metà maggio, ma anche nei mesi più caldi, passano le ore diurne dormendo, svegliandosi e attivandosi di notte. Una volta tornati alla vita in primavera, i ghiri si dedicano alla riproduzione. Molto notturno anche il riccio, che passa dodici ore della sua giornata a dormire in primavera ed estate, mentre in autunno e in inverno, cade proprio in letargo. Per sopravvivere al lungo periodo di quiescenza, il porcospino fa affidamento sulle riserve di zuccheri nel sangue e l’intero processo è regolato dalla sua ghiandola ipofisi.

Oltre a questi carinissimi animaletti, non bisogna dimenticare che vanno in letargo anche gli anfibi e i rettili, specie che amano il caldo e sopravvivono con difficoltà in regimi più freddi, come le salamandre e le vipere.

617

gio 18/07/2013 da in animali selvatici.

Commenta

Ricorda i miei dati

Inviami una e-mail quando ci sono altri commenti

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 1998-2014 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati

Tuttogratis.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08