Animali erbivori: gli esemplari più particolari [FOTO]

Animali erbivori: gli esemplari più particolari [FOTO]

Foto animali erbivori

  • Animali erbivori
  • Antilocapra americana
  • Antilope orice d'arabia
  • Ariete
  • Asino

Nella grande catena alimentare, sono davvero numerosi gli animali erbivori, dalle comuni e apparentemente innocue caprette, ai giganteschi ippopotami. Sebbene tutti questi esemplari abbiano in comune l’alimentazione vegetariana, ogni specie presenta diverse conformazioni intestinali, ognuna adatta a digerire i vegetali. All’interno della stessa famiglia, poi, esistono animali erbivori, carnivori e onnivori, come nel caso delle lumache, che tanto amano cibarsi di orti casalinghi.

  • Animali erbivori
  • Antilocapra americana
  • Antilope orice d'arabia
  • Ariete
  • Asino

La fauna si suddivide in animali erbivori, carnivori e onnivori. Facendo un parallelo con gli esseri umani, i primi possono essere definiti dei vegetariani, anzi, addirittura dei vegani, in quanto non si nutrono nemmeno di derivati da fonte animale. A parte questo azzardato parallelo con gli uomini, madre natura ha formato gli animali erbivori in modo particolare, facendo attenzione, soprattutto, al loro apparato digerente. Infatti, tra i mammiferi erbivori si distingue tra i monogastrici, come gli equidi e i roditori, e i poligastrici, meglio conosciuti come ruminanti. In questa categoria rientrano i bovidi, i camelidi, i cervidi e i giraffidi. Rispetto ai monogastrici, i secondi presentano nello stomaco quattro diverse sacche, tra cui il rumine in cui avviene digestione microbica.

Sono, dunque, ruminanti i cervi e i bovini, due tra i maggiori rappresentanti di animali con le corna. Ma non solo, anche le graziose e alte giraffe sono solite ruminare i vegetali e, infatti, non è raro vederle smangiucchiare a lungo le foglie raccolte dalle cime degli alberi. Tornando nell’ambito corna, anche le antilopi sono erbivore, quindi anche i graziosi e piccoli dik-dik sono soliti mangiare foglie ed erba nella savana africana. Rimanendo in Africa, sono erbivore le zebre, così simili ai più normali cavalli, anch’essi grandi mangiatori di verdure.

Una seconda distinzione è quella tra frugivori e folivori; i primi si nutrono principalmente di frutti, i secondi di foglie. Sono frugivori i simpatici scoiattoli, mentre tra i folivori, compaiono i bradipi, questi grossi e buffi animaloni che vivono sugli alberi, ma che rischiano l’estinzione. Tra questi, particolarissima la dieta dei koala, che si nutrono di foglioline e gemme di eucalipto. Altrettanto particolare l’alimentazione dei panda, che si cibano esclusivamente di canne di bambù. Ciò che può sorprendere negli animali erbivori è il fatto che, nonostante l’assenza di carne nell’alimentazione, molti esemplari raggiungono dimensioni notevoli, come gli elefanti, gli ippopotami e i rinoceronti. Gli ippopotami in particolare mangiano, in proporzione, molto meno di quanto suggerirebbe la mole; infatti, essi consumano circa 40 kg di erba fresca al giorno, ossia solo l’1/1,5% del loro peso totale. Al contrario, gli elefanti necessitano di grosse quantità di cibo, perciò al loro passaggio la flora locale subisce ingenti danni; ecco perché tendono a spostarsi e a migrare continuamente.

531

gio 06/06/2013 da in animali selvatici.

Commenta

Ricorda i miei dati

Inviami una e-mail quando ci sono altri commenti

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 1998-2014 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati

Tuttogratis.it, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08